Order discount diflucan

L’Ibis eremita nell’alto Polesine

Brutto e leggendario. Calvo e mitico. Spellacchiato e agognato. L’Ibis eremita ha fatto scalo qualche giorno fa nell’alto Polesine. Per l’esattezza a Trecenta. Dove è stato avvistato (e ben fotografato) da un appassionato ornitologo, Fabrizio Poli del Consorzio carpisti polesani.

Seguire gli spostamenti che gli ibis intraprendono è di fondamentale importanza per il progetto di ricerca. Per questo il WWF chiede ancora la collaborazione di chiunque, naturalisti o appassionati, esperti e non esperti se per caso dovessero avvistarli.

“Il fatto che gli Ibis abbiano fatto rotta sopra il Polesine”, spiega Eddi Boschetti, responsabile del WWF di Rovigo, “rende tangibile l’importanza di questo territorio e delle sue acque per gli uccelli migratori”.

Leggi l’articolo completo sul Corriere del Veneto

Altri articoli simili:

2 Responses to L’Ibis eremita nell’alto Polesine

  1. Demetrio ha detto:

    Buongiorno
    oggi 31-12-2016 vicino a Fenil del Turco ho visto e fotografato un uccello con il becco curvo penso si un Ibis, piume bianche e coda nera.

  2. Massimo ha detto:

    Ieri credo d aver visto un ibis bianco in volo nei pressi di Crespino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sito ufficiale WWF Rovigo Seguici anche qui Facebook Flickr YouTube RSS